“Food Meets Future” alla National Gallery, a Singapore
Social

Follow us

“Food Meets Future” alla National Gallery di Singapore

Le creazioni di Janice Wong a Food meets Future

S.Pellegrino, l’acqua frizzante numero uno al mondo, festeggia nel 2019 il suo 120° anniversario e per continuare a celebrare questo importante traguardo, si sposta a Singapore in occasione del The World’s 50 Best Restaurants 2019, che sponsorizza insieme ad Acqua Panna, presentando uno speciale evento per riflettere sul futuro della gastronomia insieme ai migliori chef e agli opinion leader più influenti.

La mattina di lunedì 24 giugno, alla National Gallery, S.Pellegrino ha presentato ‘FOOD MEETS FUTURE’: un’analisi interattiva degli aspetti fondamentali della gastronomia nel futuro, tenuta da alcuni dei più importanti chef della scena gastronomica internazionale.

“Il 2019 è l’anno del nostro 120° anniversario. Celebriamo questo importante traguardo a The World’s 50 Best Restaurants promuovendo il dialogo sul futuro della gastronomia, insieme a tutta la comunità dei migliori chef” ha detto Stefano Marini, International Business Unit Director di Sanpellegrino.

Stefano Marini, International Business Unit Director di Sanpellegrino

Stefano Marini, International Business Unit Director di Sanpellegrino

Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, più volte vincitore di The World’s 50 Best Restaurants, lo chef filantropo José Andres e la talentuosa pasticciera Janice Wong sono stati gli chef che hanno condiviso le loro riflessioni e approfondito quattro argomenti fondamentali per garantire il futuro della gastronomia: inclusione, ispirazione, responsabilità e talento.

 

TALENTO

Incoraggiare e nutrire il talento, investire nelle prossime generazioni, alimentare il futuro adesso: è un argomento fondamentale per l’industria gastronomica ed è stato il primo argomento affrontato.

S.Pellegrino, The World’s 50 Best Restaurants e Fine Dining Lovers hanno invitato il pubblico di giovani e brillanti chef di tutto il mondo ad inviare delle domande: durante l’evento, un gruppo di chef ha risposto a una selezione delle domande pervenute.

Tra di loro, Yannick Alléno, del Pavillon Ledoyen a Parigi: “Credo che gli chef possano davvero cambiare il pianeta”.

Oltre a lui, la chef Garima Arora, dell’acclamato ristorante Gaa di Bangkok e Anne-Sophie Pic, vincitrice di The World’s Best Female Chef Award 2013 e titolare di Maison Pic a Valence, in Francia, insieme a Massimo Bottura che ha commentato: “Gli chef nel 2019 hanno una voce, la voce del cambiamento, e la vogliono usare”.

 

RESPONSABILITÀ

Gli chef sono leader e influencer culturali, e prendono sul serio questa responsabilità, in modo da fare la differenza e contribuire all’ispirazione di altre persone per cambiare il mondo.

Non sorprende che José Andrés, ristoratore di successo, filantropo, candidato Nobel per la pace e ultimo premiato American Express Icon Award 2019 dell’attuale The World’s 50 Best Restaurants, fosse presente per confrontarsi sull’argomento della responsabilità nella gastronomia.

“Diamo da mangiare solo a pochi. Se vogliamo dar da mangiare a molti, dobbiamo dare voce a chi non ne ha… Sono le donne, oggi, che alimentano il mondo” ha detto Andrés, che ha rivelato la sua speranza di ispirare e coinvolgere non solo i presenti a Food Meets Future ma anche tutto il resto della comunità gastronomica.

 

INCLUSIONE

Riguardo il tema dell’inclusione, S.Pellegrino e The World’s 50 Best Restaurants avevano chiesto agli chef della famiglia del “50 Best” di tutto il mondo e a molti altri partecipanti all’evento a Singapore, di contribuire con alcune promesse per il futuro. I loro messaggi si sono concentrati sull’importanza della diversità, superando i pregiudizi di razza, genere, sesso e altro ancora.

 

ISPIRAZIONE

Per il quarto argomento, gli chef hanno lasciato il posto a Janice Wong, riconosciuta come una delle migliori pasticciere che ha deliziato il mondo con le sue straordinarie creazioni dolci.

Wong ha creato sei decorazioni murali commestibili, “Vogliamo farvi gustare i sapori di Singapore sotto forma d’arte” ha detto. Forme geometriche in 3D fuoriuscivano da una tavola dipinta di cioccolato di tutti colori.

“Per me futuro significa mescolare insieme tutti questi elementi. Per quanto riguarda la pasticceria, non si tratta semplicemente di essere su un piatto o in mostra: qui mescoliamo architettura, design, moda, colori, tutto. È una scelta che stimola le persone e che permette loro di entrare in connessione”, ha detto Wong.

È stata la conclusione ideale di una mattinata costruttiva piena di idee e di ispirazioni, di cui tutti hanno potuto fare bagaglio.

Il pomeriggio di FOOD MEETS FUTURE si è concluso con un pasto a base di specialità locali come nasi lemak, chilli crab, laksa e torta pandan, il tutto accompagnato dalle speciali bottiglie in edizione limitata di S.Pellegrino.

Per festeggiare il 120° anniversario di S.Pellegrino, The World’s 50 Best Restaurants 2019 ha allungato la propria lista premiando i migliori 120 ristoranti al mondo, aggiungendo quindi 20 nomi alla consueta top 100. In questo modo altri chef meritevoli sono stati messi in luce.

Lo speciale elenco esteso con i ristoranti dalla posizione 51 alla 120 è stato annunciato il 18 giugno.

S.Pellegrino e The World’s 50 Best Restaurants lavorano insieme da 15 anni. L’evento Food Meets Future è una delle tante occasioni che S.Pellegrino ha creato per aiutare a costruire una gastronomia globale collaborativa, innovativa e celebrativa.

 

Leggi di più sul 120° Anniversario di S.Pellegrino, sulle bottiglie in edizione limitata, e sulla politica di S.Pellegrino relativa alla promozione e al supporto dei giovani talenti culinari tramite S.Pellegrino Young Chef, e segui gli emozionanti sviluppi nel mondo della gastronomia sui profili Instagram e Facebook di S.Pellegrino

Bottiglie in edizione limitata S.Pellegrino 120 Anni Anniversario Limited Edition
Up

View in portrait mode.