Social

Follow us

S.Pellegrino a Milano City Food con “I piatti di Leonardo”

S.Pellegrino a Milano City Food con “I piatti di Leonardo”

A 500 anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci, in occasione di Milano Food City e del lancio di Melius, il network mondiale di ristoranti italiani, S.Pellegrino ha dato il suo supporto a un evento più unico che raro dedicato a “I Piatti di Leonardo.

L’evento si è tenuto il 7 maggio nella splendida cornice di Palazzo Bovaro, durante la Giornata mondiale delle cucine italiane e ha coinvolto dieci chef stellati che hanno omaggiato Leonardo da Vinci ricreando un grande banchetto come quelli d’epoca Rinascimentale.

Marco Bottega (Aminta, Genazzano, Roma), Davide Caranchini (Materia, Como), Heros De Agostinis (Beck at Brown’s, Londra); Felice Lo Basso (Felix, Milano); Angelo Sabatelli (Angelo Sabatelli, Putignano, Bari), Tano Simonato (Tano passami l’olio, Milano) e Luigi Taglienti (Lume, Milano), oltre a Nicola Cavallaro (Un posto a Milano); Armando Codispoti (Osteria Rossini, Beirut) e Donato De Santis (Cucina Paradiso, Buenos Aires) si sono messi alla prova con ingredienti e ricette dell’epoca reinterpretandoli secondo i valori della cucina italiana.

Tra i piatti un involtino d’acciuga in cima a una rondella di rapa scolpita a mo’ di rana, un’altra acciuga avvolta attorno a un broccolo, un petto d’uccello, un uovo di pavoncella; zampa di rana su una foglia di tarassaco e uno stinco di pecora cotto con l’osso.

Il supporto di S.Pellegrino alla manifestazione, nell’anno del suo 120esimo anniversario, ha rinnovato il legame con il mondo del fine dining sempre guardando al futuro con un grande rispetto per la tradizione come dimostra da quattro anni con l’evento S.Pellegrino Young Chef.  

S.Pellegrino e Leonardo sono legati anche dalla comune passione per l’acqua. Il grande artista visitò la fonte Palazzolo tra il 1505 e il 1509 e ne rimase così affascinato da disegnare una carta topografica dell’intera Val Brembana dove si trova San Pellegrino Terme. Proprio in quegli anni Leonardo Da Vinci cominciò ad interessarsi del movimento delle acque.   

L’omaggio all’artista ha coinvolto anche 40 Paesi del mondo dove oltre 100 chef hanno cucinato il Brodo de ciceri la ricetta del Maestro Martino da Como, celebrity chef del 1400.

 

Scopri di più sul 120esimo anniversario di S.Pellegrino e segui tutti gli entusiasmanti sviluppi nel mondo culinario e le novità sul mondo della gastronomia sulle pagine Instagram e Facebook di S.Pellegrino.

Up

View in portrait mode.