Social
Follow us

La cena a 8 mani dei finalisti italiani di S.Pellegrino Young Chef Academy 2021

I 4 finalisti italiani di S.Pellegrino Young Chef Academy 2021

11 ottobre, Hub internazionale della Gastronomia Identità Golose Milano. Quattro giovani chef, una location d’eccezione, un tema iconico: sono questi gli ingredienti che hanno reso unica questa serata dedicata ai finalisti italiani di S.Pellegrino Young Chef Academy 2021.

La cena, organizzata per celebrare il talento dei giovani chef, ha visto protagonisti Antonio Romano, Davide Marzullo, Tommaso Tonioni e Alessandro Bergamo che tra pochi giorni, dal 28 al 30 ottobre, parteciperanno alla Grand Finale della competizione S.Pellegrino Young Chef Academy 2021.

I quattro giovani chef hanno creato insieme un unico menù, un percorso di quattro portate dedicato all’olio extravergine, icona gastronomica italiana. Attraverso l’oro liquido, gli chef hanno voluto raccontare con i loro piatti un autentico viaggio alla scoperta del frutto dell’ulivo da gustare in ricette che hanno racchiuso al loro interno le quattro diverse personalità culinarie dei protagonisti.

Una prestigiosa cena a 8 mani per sostenere ancora una volta i talenti della gastronomia, custodire e valorizzare la biodiversità dei singoli territori scegliendo e portando in tavola i prodotti di eccellenza.

Ad aprire la cena è il piatto di Antonio Romano (finalista italiano del Fine Dining Lovers Food for Thought Award 2021). Il suo Olive e animella di vitello è un piatto grandioso, ricco di personalità, conoscenza e gusto. Una ricetta fatta di consistenze e rispetto della materia prima che rispecchia totalmente il carattere del giovane chef.

 

I 4 finalisti italiani di S.Pellegrino Young Chef Academy 2021

Il primo piatto è frutto di una proposta di Davide Marzullo (finalista italiano del S.Pellegrino Social Responsibility Award 2021) che con il suo Risotto, oliva, olio EVO, mandorla e limone ha raccontato come sia possibile ottenere un piatto perfettamente equilibrato usando ingredienti semplici e tecniche innovative. La criogenizzazione dei noccioli di oliva, per crearne poi una polvere per la garnish, è la dimostrazione che l’alta cucina sta volgendo lo sguardo alla sostenibilità limitando il più possibile ogni spreco alimentare.

I 4 finalisti italiani di S.Pellegrino Young Chef Academy 2021

La cena procede con il piatto firmato da Tommaso Tonioni (finalista italiano dell’Acqua Panna for Connection in Gastronomy Award 2021), la Salsiccia di capretto affumicata, emulsione di caprino, infuso di foglie di ulivo. La cucina della fattoria si unisce all’alta gastronomia e restituisce un piatto dai sentori affumicati in cui non mancano le note delicate a cui lo chef è particolarmente affezionato.

I 4 finalisti italiani di S.Pellegrino Young Chef Academy 2021

A chiudere questo evento unico ed esclusivo c’è il dolce di Alessandro Bergamo (finalista italiano di S.Pellegrino Young Chef Academy 2021). Lo chef ha voluto preparare un dessert insolito e ricco di contrasti allontanandosi da quelli che sono gli stereotipi della pasticceria. Sapidità e acidità sono le note principali di questo dolce che Bergamo ha chiamato L’olio EVO, il seme, l’oliva.

I 4 finalisti italiani di S.Pellegrino Young Chef Academy 2021

Celebrazione del gusto, amore per il territorio e sostegno al talento della gastronomia: sono stati questi i valori principali della cena che ha visto per protagonisti i 4 finalisti italiani di S.Pellegrino Young Chef Academy. Non resta che continuare a sostenerli in occasione della tanto attesa Grand Finale, dal 28 al 30 ottobre a Milano.

Up

View in portrait mode.