brand

categories

Geography

Ultime News


  1. I nostri ristoranti
  2. Mappa delle stelle

Ristorante il Postale di Marco e Barbara Bistarelli

Grazie alla passione e allo slancio di questi due giovani imprenditori un'autorimessa degli anni trenta è diventata il ristorante Il Postale.
Legni antichi e vetrate colorate sono lo scenario che fa da sfondo alla cucina di Marco Bistarelli.
Cucina che privilegia le materie prime, i profumi, i colori e i sapori dell'orto.
Piatti ricercati nella loro elaborazione ma semplici nel gusto, creativi e serviti con grazia e gentilezza.
Una ricca cantina sapientemente curata da Serafino Panfili, che spazia dalla tradizione umbra a quella di altre regioni italiane ma non disdegna una selezione di etichette francesi.
Chiediamo a Marco Bistarelli, presidente uscente dei Jeunes Restaurateurs d'Europe, la sua opinione generale sulla ristorazione oggi.
"È obbiettivamente un settore in crisi che rispecchia la situazione economica del paese, se una persona di norma andava al ristorante una volta al mese, ora ci va ogni tre mesi. Si parla ovviamente della fascia media, per la fascia alta praticamente nulla è cambiato"

Previsioni e trend enogastronomici :
"Assolutamente non abbassare la qualità, piuttosto il contrario, cucinando tagli meno conosciuti in modo interessante. Il rovescio della medaglia vede ingredienti come la lingua o il guanciolo di vitello semplici ma preparati in modo intrigante, tornare sulle tavole e diventare quasi un must : una maggior richiesta che però ha fatto alzare i prezzi. Questo è sbagliato" continua Bistarelli "Può essere economicamente vantaggioso, oltre che piacevole e divertente, creare una filiera personalizzata favorendo i prodotti del territorio, saltando i passaggi intermedi e facendo la spesa direttamente dal contadino. Una rete di relazioni personali che è anche gratificante".

Esperienza personale :
«Gualtiero Marchesi insegna che cercare di rendere la propria cucina riconoscibile, partendo da una base comune poi personalizzata dal gusto e dai sapori dei prodotti locali è una scelta che può pagare, io ho sposato questa teoria" sottolinea. "La riconoscibilità della cucina accredita l'intelligenza del cliente che va sempre rispettata; preferisco usare, per esempio, i piccioni di un allevatore che lavora a pochi chilometri da qui piuttosto che importarne di francesi, considerati più pregiati ma più costosi e - secondo me - con un sapore e una consistenza che non mi convincono e non mi soddisfano".

Obbiettivi per il futuro :
La mobilità dello chef può essere un'idea divertente : creare, proporre o partecipare a eventi anche fuori dal territorio per esempio presso atelier di moda o grandi aziende è un trend interessante.
Rendere il Postale un luogo conviviale è la nostra prossima sfida, vorremmo diventasse un luogo dove bere un buon calice di vino, ascoltare musica e assaggiare degustazioni particolari e, naturalmente, anche cenare, assaporando appieno un'esperienza gastronomica di alto livello. Ci piacerebbe offrire quest'ultima anche alle nuove generazioni dando vita, magari anche coinvolgendo i fornitori, alle settimane giovani : proporre il menù del Postale a un prezzo speciale in modo da introdurre a nuovi gusti coloro che di norma non sono tanto curiosi. Sono convinto che una volta provata l'alta cucina difficilmente si riesce a tornare indietro".

Scheda ristorante :

REGIONE : Umbria
LOCALITA' : Città di Castello (PG)
NOME : Il Postale di Marco e Barbara
INDIRIZZO : Via Raffaele de Cesare 8
TEL : 075-8521356
info@ristoranteilpostale.it
www.ristoranteilpostale.it

CHEF : Marco Bistarelli
SOMMELIER : Serafino Panfili
TIPOLOGIA CUCINA : Creativa/Moderna
GIORNI CHIUSURA : Lunedì e sabato a pranzo
GIARDINO : si

Tutte le foto sono di Antonio Rillo JSNC tranne 2,4,6,8,14,17,19 proprietà del Ristorante Il Postale

Rendere il Postale un luogo conviviale è la nostra prossima sfida. Crediamo che la riconoscibilità della cucina accrediti l'intelligenza del cliente e che questa vada sempre rispettata